content-top-1
content-top-2
content-top-3
message
component
ORIGINAL BAND OF THE YEAR E PREMIO DELLA CRITICA: INTERVISTA AGLI STAIN

Gli Stain hanno ottenuto il premio Original Band of the year Tour Music Fest 2017 e il premio della critica.

La band pugliese ha conquistato la giuria di esperti della stampa ottenendo il premio della critica e, grazie al Premio Best Original Band TMF 2017 al quale quest'anno è stato abbinato un tour internazionale di concerti realizzato in collaborazione con Nuovo IMAIE, avrà la possibilità di portare la propria musica sui palchi di tutta Europa.

Tutta la loro soddisfazione in queste parole:

1) È stata una bellissima serata con tanti artisti bravissimi ed ottima musica. Cosa ha significato per voi esibirvi sul palco del Piper?

Il palco del Piper ha visto esibirsi artisti di fama internazionale come Jimi Hendrix, Kurt Cobain e Patty Pravo, quindi per noi aver suonato in un luogo simbolo per la musica nazionale e mondiale non può che essere una soddisfazione e un sogno che si realizza.

2) Avete ottenuto due premi molto prestigiosi, Band of the year e il premio della critica. Come avete vissuto i momenti della premiazione e che cosa significano per voi questi premi? Siete pronti per il tour?

All'inizio di questa avventura non ci saremmo mai aspettati di ricevere questi premi; del resto quando ci hanno proclamato vincitori, eravamo increduli! Emozioni profonde, mai provate in precedenza da una band che ha cominciato il suo percorso di scrittura da pochissimo. Il tour sarà una fantastica occasione per promuovere la nostra musica e un regalo che difficilmente saremmo riusciti a farci da soli.

3) Il Tour Music Fest è un concorso che ogni anno incontra migliaia di artisti che vengono a condividere con noi la propria musica. Cosa significa per voi essere arrivati in fondo al TMF?

Il Tour Music Fest è stata una fantastica palestra per noi. Il live per una band è linfa vitale. La professionalità e l’organizzazione del concorso ci hanno permesso di dare il massimo. Siamo orgogliosi ed onorati di essere arrivati fino in fondo e impressionati dalle band che abbiamo incontrato. Il TMF ha permesso di conoscerci meglio e ogni selezione è stato un modo per arricchirci e ispirarci musicalmente.

4) Ci raccontereste la vostra esperienza all'interno del Tour Music Fest?

Il TMF è come una grande famiglia in cui ognuno ha il proprio ruolo. Una famiglia che per sei mesi accoglie migliaia di persone da tutta Italia creando un "mondo" musicale che permette di confrontarsi sia umanamente che artisticamente. Grazie al TMF abbiamo conosciuto artisti che prima ancora di essere tali sono diventati nostri amici. 

5) In base alla vostra esperienza perché un artista dovrebbe partecipare al Tour Music Fest?

Il TMF non fa differenza fra un artista già avviato e uno alle prime armi. Il TMF permette di comprendere a pieno il proprio valore e grazie a consigli preziosi aiuta ad essere consapevoli delle proprie potenzialità. È raro avere la possibilità di affermarsi attraverso un concorso che pone al primo posto la musica.

6) C'è qualcuno che vorreste ringraziare per questo traguardo?

Ringraziamo i nostri amici che sostengono il nostro progetto; le nostre famiglie che ci hanno dato gli strumenti per iniziare il nostro percorso; l’organizzazione del TMF che è sempre stata disponibile a qualsiasi richiesta e ci ha permesso di sentirci come a casa; gli artisti che hanno condiviso il palco con noi, che sono stati dimostrazione del fatto che la musica è condivisione e va al di là di una competizione.

Ringraziamo gli Stain per la disponibilità e gli facciamo un grande in bocca al lupo per i loro progetti futuri e per il tour che li attende! 

We Love Your Music!

 
Share.
content-bottom